I dispositivi di protezione individuale, D.Lgs 81/2008

L’art 74 del D.Lgs. 81/2008 regolamenta l’uso dei dispositivi di protezione individuale (DPI), specificando innanzitutto il significato di alcune definizioni.
Un dispositivo di protezione individuale, chiamato anche DPI, comprende l’attrezzatura destinata ad essere indossata e tenuta dal lavoratore allo scopo di proteggerlo contro uno o più rischi suscettibili di minacciarne la sicurezza o la salute durante il lavoro, nonché ogni complemento o accessorio destinato a tale scopo.
Lo stesso articolo elenca una serie di attrezzature e di materiali che la legge che tutela la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro NON considera dispositivi di protezione individuale:

  • gli indumenti di lavoro ordinari e le uniformi non specificamente destinati a proteggere la sicurezza e la salute del lavoratore;
  • le attrezzature dei servizi di soccorso e di salvataggio;
  • le attrezzature di protezione individuale delle forze armate, delle forze di polizia e del personale del servizio per il mantenimento dell’ordine pubblico;
  • le attrezzature di protezione individuale proprie dei mezzi di trasporto;
  • i materiali sportivi quando utilizzati a fini specificamente sportivi e non per attività lavorative;
  • i materiali per l’autodifesa e la dissuasione;
  • gli apparecchi portatili per individuare e segnalare rischi e fattori nocivi.

Per quanto riguarda il loro utilizzo, tutti i dispositivi di protezione devono essere impiegati quando i rischi non possono essere evitati o ridotti adeguatamente dalle misure tecniche di prevenzione, dai mezzi di protezione collettiva, da misure, metodi o procedimenti di riorganizzazione del lavoro.
Essendo dei prodotti, i DPI devono possedere dei requisiti di fabbricazione e di costruzione.
Spesso può capitare che all’interno di un’azienda si venga a creare una situazione di pericolo in cui è necessaria l’adozione contemporanea di DPI molto particolari per forma o dimensione, o addirittura di DPI simultanei. Tali eventi non devono mai comportare un rischio maggiore e soprattutto l’uso dei dispositivi deve essere adeguato alle condizioni esistenti sul luogo di lavoro.
Ogni DPI deve inoltre tenere conto delle esigenze ergonomiche o di salute del lavoratore ed è necessario che possa essere adattato all’utilizzatore in base alle sue necessità.

Sul datore di lavoro gravano degli obblighi e delle responsabilità per quanto riguarda la scelta dei DPI. In base all’art. 77 del D.Lgs. 81/2008 egli:

  • si impegna ad effettuare l’analisi e la valutazione dei rischi che non possono essere evitati con altri mezzi;
  • individua le caratteristiche dei DPI necessarie affinché questi siano adeguati ai rischi oggetto di valutazione, tenendo conto delle eventuali ulteriori fonti di rischio rappresentate dagli stessi DPI;
  • compie una valutazione, sulla base delle informazioni e delle norme d’uso fornite dal fabbricante a corredo dei DPI, circa le caratteristiche dei dispositivi presenti sul mercato e le confronta con quelle di tutti i DPI messi a disposizione per tutelare i lavoratori dai rischi;
  • si assicura dell’efficienza e dell’igiene dei DPI, curandone la manutenzione, le riparazioni e le sostituzioni necessarie;
  • provvede a che i DPI siano utilizzati soltanto per gli usi previsti, salvo casi eccezionali specificamente autorizzati dal fabbricante;
  • fornisce le istruzioni ai lavoratori che li dovranno utilizzare, informandoli dei rischi per i quali sono stati congegnati;
  • assicura una formazione adeguata e organizza specifici corsi di addestramento circa l’utilizzo corretto e pratico dei DPI.

Alcuni obblighi importanti ricadono anche sui lavoratori, i quali devono provvedere alla cura dei DPI messi a loro disposizione e non devono apportare modifiche sugli stessi di propria iniziativa.
In caso di difetti o malfunzionamenti, sono obbligati poi a segnalare l’anomalia al datore di lavoro o al dirigente, l’uso dei DIP e la loro manutenzione sono aspetti da tenere presente all’atto della compilazione del Documento valutazione rischi nell’edilizia.

Posted in: