La valutazione del rischio ambientale tra prevenzione e protezione

L’analisi del rischio ambientale è parte fondamentale dei processi di valutazione del rischio e redazione del DVR, documento obbligatorio richiesto alle aziende per la salvaguardia della salute e la tutela della sicurezza sul lavoro. La valutazione del rischio ambientale comprende l’analisi dei rischi connessi l’utilizzo di: sostanze chimiche, prodotti fitosanitari sino agli additivi per i mangimi, i farmaci per uso animale, i pesticidi o gli antiparassitari, tutti prodotti molto usati nell’attività agricola.

Tale valutazione necessariamente dovrà essere susseguita da operazioni strategiche di contenimento del rischio che, grazie al servizio di prevenzione e protezione in azienda RSPP, verranno pianificate nei processi di gestione d’impresa.

La comunicazione del rischio:

La fase finale dei processi di messa in sicurezza dell’azienda e soprattutto nei processi di valutazione del rischio ambientale è quella dell’informazione. Ogni datore di lavoro, ha l’obbligo di formare ed “informare” i propri dipendenti dei rischi correlati allle operazioni lavorative, all’utilizzo di determinati prodotti o macchine. Allo stesso modo i processi formativi come i corsi dovranno necessariamente fornire sotto l’aspetto “disciplinare” le competenze specifiche per svolgere le attività di vigilanza e supporto.

Come sottolineato dallo stesso ministero dell’ambiente, il rischio ambientale deriva principalmente dalla combinazione di 3 elementi:

  • Il pericolo “potenziale” dovuto alle proprietà del prodotto utilizzato
  • L’esposizione e le modalità di utilizzo dei prodotti a rischio
  • Probabilità di contaminazioni ambientali e quindi rischi connessi alla contaminazione di “popolazioni animali e vegetali”.

Se vuoi valutare i rischi ambientali nella tua azienda o hai bisogno di consulenza nella redazione del DVR, contatta PMI Servizi senza impegno. I nostri tecnici sapranno supportare la tua azienda nelle fasi di valutazione ed omologazione alla normativa per la sicurezza sul lavoro.

Posted in: