Documento di valutazione rischi per benzinai

Gli impianti di distribuzione di benzina sono luoghi di lavoro molto delicati dal punto di vista della salute e della sicurezza dei dipendenti.
I  benzinai ma non solo, in generale tutti i soggetti che svolgono le proprie mansioni in questi ambienti, infatti, sono esposti a numerosi rischi dovuti alla presenza di sostanze infiammabili e all’uso di particolari apparecchiature.
I titolari di tali attività sono obbligati, pertanto, a redigere un documento di valutazione dei rischi in linea con quanto previsto dalla normativa di riferimento (D.Lgs. 81/2008) e adatto allo specifico profilo di rischio.

Nel suddetto documento occorre riportare: le caratteristiche della stazione di servizio (individuate mediante un accurato sopralluogo), la descrizione degli strumenti impiegati (ad esempio sollevatore autovetture parziale portatile, gonfia gomme portatili o fissi, chiavi, martelli, giraviti e chiavi speciali per chiusini) e delle misure di protezione previste (procedure e DPI), i risultati di un monitoraggio ambientale e biologico eseguito per valutare i principali pericoli cui sono esposti i lavoratori e le misure volte al miglioramento delle condizioni di sicurezza riscontrate.
I fattori di rischio che caratterizzano maggiormente il comparto sono di tipo infortunistico e igienico-ambientale. Tra i primi compaiono i rischi di incendio-esplosione e i rischi legati ad attività manuali (movimentazione di carichi, cambio olio, pulizia, riparazione motori), tra i fattori di rischio igienico-ambientali, invece, il più significativo è l’esposizione a benzene (un agente cancerogeno certo).

Metti in regola il tuo distributore di benzina!
Contattaci subito per info e preventivi gratuiti.