Guida antinfortunistica in cantiere Regione Emilia Romagna

Segnaliamo oggi la pubblicazione sul sito del “Piano prevenzione edilizia” di una guida pratica realizzata dalla Regione Emilia Romana e dalla AUSL di Reggio Emilia riguardante la sicurezza e i rischi nei cantieri edili. In particolare è, quella che stiamo segnalando, la nona edizione della guida aggiornata al 2011, riproposta ora, ovviamente sempre utile, attuale e contenente una lunga lista di indicazioni cruciali.

Un lungo documento, che sviscera i principali punti critici riscontrabili nel cantiere, luogo in cui si incrociano professioni, ditte e responsabilità diverse. Luogo nel quale alti sono i rischi ed esemplare quindi deve essere la valutazione che degli stessi deve essere effettuata e il relativo documento valutazione rischi.

“Guida pratica all’antinfortunistica nei cantieri edili”
è il titolo esteso della pubblicazione. Un documento suddiviso in sezioni che spiegano e illustrano ambito per ambito quando di legale e imprescindibile ci sia e ci debba essere in cantiere. Prima sezione dedicata alla normativa italiana sulla sicurezza sul lavoro a partire ovviamente dal Testo unico D.lgs 81 08 e alle leggi sull’antinfortunistica. Sviscerati gli obblighi di tutte le figure professionali sulle quali grava l’attuazione e il controllo delle norme di sicurezza. Dal preposto al datore di lavoro, dai lavoratori alle imprese familiari e cosa deve prevedere e annoverare il POS Piano operativo di sicurezza.Quindi la viabilità nei luoghi di lavoro: dalle andatoie alle passerelle, dalle aperture e alle doverose difese: poi scavi e fondazioni, protezione dei posti di lavoro, scale, i ponteggi e il PI.M.U.S, i parapetti, i sottoponti, i ponti, le macchine da cantiere, le betoniere, gli impianti elettrici.

Il tutto pienamente illustrato da grafici, foto, schemi, e corredato da copie della documentazione burocratica necessaria per essere in regola con la normativa e soprattutto annotare e aver sempre presente le indispensabili misure di sicurezza nel proprio cantiere. Per lavorare sicuri quindi e in regola con la normativa. Un fascicolo che vuole “fornire un contributo nell’attività di prevenzione dei rischi nei cantieri edili. I destinatari sono i Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione, i Datori di Lavoro, i Coordinatori per la progettazione e per l’esecuzione dei lavori, le imprese affidatarie delle opere, i Capi Cantiere e i Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza”.

Info: Guida pratica all’antinfortunistica nei cantieri edili.

Posted in: