Entro quando certificare la valutazione dei rischi nelle imprese

Nell’ambito della normativa sulla sicurezza sul lavoro, il Decreto Legge n. 57 del 12 maggio 2012 “Disposizioni urgenti in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro nel settore dei trasporti e delle microimprese” ha introdotto variazioni che interessano le piccole imprese.

Il suddetto decreto, infatti, ha apportato delle modifiche all’articolo 29 del D.Lgs. 81/2008 sostituendo le parole: “Fino alla scadenza del diciottesimo mese successivo alla data di entrata in vigore del decreto interministeriale di cui all’articolo 6, comma 8, lettera f), e, comunque, non oltre il 30 giugno 2012” con le seguenti: “Fino alla scadenza del terzo mese successivo alla data di entrata in vigore del decreto interministeriale di cui all’articolo 6, comma 8, lettera f), e, comunque, non oltre il 31 dicembre 2012”.

Slitta al 31 dicembre, quindi, la data di scadenza per autocertificare la valutazione dei rischi nelle imprese che occupano fino a 10 dipendenti. Entro tale data, perciò, i datori di lavoro dovranno aver già provveduto alla valutazione, possedendo il corrispondente Documento di Valutazione dei Rischi (DVR).

Sono chiamati a rispettare questo termine tutti coloro che hanno effettuato un’autocertificazione e che, pertanto, dovranno adeguarsi alle disposizioni vigenti per non incorrere in sanzioni pecuniarie o penali (tra cui anche l’arresto per il datore di lavoro).

Posted in: